la storia

InterCammini è un ente senza scopo di lucro che nasce dalla costola dell’Associazione InterculturandoRoma, attiva già dall’aprile 2012 sui temi dell’intercultura fondata da Cinzia Sabbatini con altri soci, associazione di cui è stata Presidente fino al 2015. Presidente della Fondazione è Cinzia Sabbatini, coadiuvata dal marito Lorenzo Pavesi con il ruolo di Direttore.

IL PERCORSO DI CINZIA SABBATINI, FONDATRICE

Si laurea nel 1984  presso l’Università degli Studi ” la Sapienza ” di Roma in Scienze politiche (indirizzo internazionale) con la Cattedra di Organizzazione Internazionale,   con una tesi sul tema dei rifugiati, con votazione 110/110  dopo aver partecipato  alle attività dell’Associazione internazionale per lo studio del problema mondiale dei rifugiati (A.W.R.)dal 1983 al 1988 .
Decide subito di entrare a contatto dal basso con  la realtà migratoria in Italia presso il Centro internazionale di accoglienza studenti esteri “Giovanni XXIII” di Roma dal 1986 al 1988  e poi trasferitasi a Modena nel 1988 lavora come educatrice per l’Associazione “Alfa Omega”  e facendo esperienza diretta in Svizzera con gli italiani emigrati nella Missione cattolica italiana di Klingnau Zurzach.
A Modena frequenta il corso di informazione  e svolge  esperienza di volontariato presso la comunità terapeutica  per le dipendenze Ce.i.s  ( centro  italiano solidarietà) nel 1993, lavora dal 1990 al 1995 come  Educatrice in assistenza domiciliare con  bambini  e adulti con grave handicap fisico e psichico.
Dal 1993 svolge prima attività di volontariato nel Centro d’accoglienza diocesano  “Porta aperta”  poi  decide di dedicarsi primariamente al campo migratorio  e svolge ivi attività professionale come Operatore all’ascolto fino al 1994.
Nel 1994 a Modena fonda insieme a un gruppo di persone di diverse culture l’Associazione multietnica “Le rondini” con la quale promuove diverse iniziative di sensibilizzazione all’intercultura. Svolge esperienza di volontariato con gli immigrati anche presso il centro d’ascolto della Parrocchia di S.Pietro a Modena dal 1994 al 1998.

Nel 1994 diventa  Consulente sulle tematiche migratorie e interculturali per la Caritas Diocesana Modenese promuovendo progetti e svolgendo attività formative rivolte a studenti e docenti presso diverse  scuole nella provincia e nella regione. E’ membro della Consulta provinciale Immigrazione di Modena dal 1995 al 1999.
Diventa Socia dell’Associazione Porta Aperta al Carcere di Modena, con la quale, per la Caritas Diocesana,  svolge servizio di ascolto detenuti immigrati dal 1995 al 1997,  e membro dell’Opera nomadi modenese realizzando attività di coordinamento progetti con la realtà locale di Sinti e Rom.
Si specializza come formatrice interculturale frequentando  il Corso di Formazione Biennale (1247 ore) per Formatore in ambito interculturale “PROGETTO ODISSEA: progetto integrato di formazioni qualificanti ai mestieri della formazione, animazione e mediazione per l’integrazione socio-culturale degli immigrati” Ministero del Lavoro – Fondo Sociale Europeo)  e  negli anni 1999-2000 il il Corso di formazione per formatori in contesto multiculturale (ore 64/72) – Progetto Itaca

7
20170530_100159
5

Nel 2001 fonda con altri colleghi formatori la Coop. Sociale Interculturando, per la quale le  svolge diverse docenze d’aula  in ambito nazionale.  Nel 2001 diventa Coordinatore tecnico  del settore scuola Educazione  per la    Coop.Integra, una delle prime esperienze di Cooperative di mediazione ,  svolgendo inoltre  diverse docenze d’aula rivolte a studenti e docenti della provincia e regione Emilia Romagna.
Nel 2004  ritorna  a Roma promovendo e coordinando  l’Ufficio di Roma della coop. Interculturando di cui è progettista e coordinatrice di progetti  sulle tematiche interculturali.  Nel 2011 lascia la coop.
Interculturando e nel 2012 e, per dare più rilevanza alla realtà locale, crea insieme ad altri colleghi di diverse culture l’associazione  Interculturando Roma  di cui diventa presidente fino al 2015 e  per la quale  continua a svolgere il ruolo di progettista, formatrice interculturale e coordinatrice di progetti  sulle tematiche interculturali in diversi ambiti.
A Roma In particolare sviluppa un’esperienza particolare presso l’ISISS (istituto statale istruzione specializzata per sordi ) di Via Nomentana sviluppando  progetti in cui si lavora sull’interazione interculturale (considerando anche la cultura sorda all’interno) tra tra  alunni italiani e stranieri, sordi e udenti.

3
6
1

il team

Cinzia sabbatini

Cinzia Sabbatini
Presidente e Formatrice interculturale

lorenzo pavesi

Lorenzo Pavesi
Direttore

carla cardinale rid

Carla Cardinale
Responsabile Segreteria e Comunicazione

Alessia cristofanilli

Alessia Cristofanilli
Formatrice ed esperta TDO

Angela Barlotti

Angela Barlotti
Psicologa e formatrice

Iscrizione ai Registri

In questa sezione sono riportate le registrazioni della Fondazione presso Enti pubblici, amministrativi e privati.

  •  Iscritta al Registro delle Persone Giuridiche della Prefettura di Roma
  • Iscritta all’UNAR Roma – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali
  • Autorizzata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur) a realizzare iniziative di formazione per il personale della scuola
  • Autorizzata dal Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali (CNOAS) alla organizzazione di eventi formativi destinati agli Assistenti sociali, previa richiesta dell’accreditamento degli eventi medesimi, a cura dei Consigli regionali o nazionale (Prot n. 4376/17)